Adottato il Programma delle ispezioni di ufficio del Garante Privacy per il 2021

Con deliberazione del 10 dicembre 2020 il Garante per la protezione dei dati personali ha adottato il “Programma delle ispezioni di ufficio” pianificate nel primo semestre 2021.

Come risulta dal documento in questione, le specifiche aree di intervento individuate sono:

– accertamenti in riferimento a profili di interesse generale nell’ambito di trattamenti di dati biometrici per il riconoscimento facciale anche mediante sistemi di videosorveglianza;

– trattamenti di dati personali nel settore della c.d. “videosorveglianza domestica” e nel settore dei sistemi audio/video applicati ai giochi (c.d. giocattoli connessi);

– trattamenti di dati personali effettuati da “data broker”;

– trattamenti di dati personali effettuati da società rientranti nel settore denominato “Food Delivery”;

data breach.

Al riguardo, si rammenta che, ai sensi del  regolamento n.1/2019 dello stesso Garante, nel corso dell’attività ispettiva (della quale può essere dato preavviso), è possibile:

  1. a) controllare, estrarre ed acquisire copia dei documenti, anche in formato elettronico;
  2. b) richiedere informazioni e spiegazioni;
  3. c) accedere alle banche dati ed agli archivi;
  4. d) acquisire copia delle banche dati e degli archivi su supporto informatico».

Sempre ai sensi del Regolamento citato, durante detta attività ispettiva il soggetto sottoposto ad ispezione può farsi assistere da consulenti di propria fiducia e riservarsi di produrre la documentazione non immediatamente reperibile entro un termine congruo, di regola non superiore a trenta giorni; in casi eccezionali, che dovranno essere motivati, può essere richiesto un differimento di tale termine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *