AGCM sanziona l'illecito utilizzo di Adwords

Con i Provvedimenti n. 25349 e n. 25351, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (di seguito “AGCM”), nel corso dell’adunanza del 25 febbraio u.s., ha sanzionato due professionisti nel settore dell’arredamento, per l’utilizzo del servizio Adwords con modalità ritenute ingannevoli per il consumatore.

In entrambi i casi i professionisti, mediante il servizio Adwords messo a disposizione dal motore di ricerca Google, utilizzavano parole chiave relative ad un noto brand di arredamento, per veicolare annunci che reclamizzavano la vendita di cucine, senza che vi fosse alcun rapporto di natura commerciale tra le società.

L’AGCM, a seguito della propria attività istruttoria, ha precisato che il servizio Adwords consente agli inserzionisti, mediante la scelta di parole chiave, di promuovere i propri siti web attraverso la visualizzazione di annunci pubblicitari che compaiono nelle pagine contenenti i risultati delle ricerche effettuate dagli utenti.

“L’inserzionista può scegliere di utilizzare il servizio Adwords non solo al fine della mera profilazione del proprio annuncio, ma anche al fine di includere le parole chiave nel testo dell’annuncio che viene definito dinamicamente sulla base della ricerca effettuata dall’utente di Google (…)”.

Nel caso di specie, l’Autorità ha ravvisato l’ingannevolezza dei messaggi pubblicitari in quanto – per la loro configurazione – risultavano idonei a confondere i consumatori sulla presenza di un collegamento tra le società quando, invece, non vi era alcun rapporto commerciale tra la società responsabile della diffusione e quella utilizzata dall’annuncio come parola chiave.

Entrambi i provvedimenti hanno contestato la violazione degli artt. 20 comma 2, 21 comma 1 lettere a) e f), 21 comma 2 lettera a) del Codice del Consumo, comminando alle società sanzioni ammontanti rispettivamente a € 11.000 e € 10.000.

A questo link è consultabile il bollettino ove sono stati pubblicati i provvedimenti citati.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *