Archivio Categoria: inibitoria

L’AGCM emana un provvedimento cautelare sospensivo nei confronti di una piattaforma online che gestisce raccolte fondi a scopo benefico

Il 22 marzo u.s., l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (“AGCM”) ha disposto la sospensione, in via cautelare, di una pratica commerciale scorretta attuata da una società che gestisce un noto sito web dedito all’attività di crowdfunding. La pratica oggetto del provvedimento consiste nella comunicazione ingannevole circa i costi correlati a ciascuna donazione con […]

L’ASA si pronuncia sull’utilizzo di testimonial di età sotto i 25 anni nella comunicazione commerciale relativa al gioco d’azzardo

Il 21 agosto scorso, l’autorità britannica di autodisciplina della comunicazione commerciale (Advertising Standards Authority o ASA) si è pronunciata su un ricorso presentato avverso un annuncio pubblicitario della società britannica di scommesse sportive BetIndex Ltd. L’annuncio era apparso su alcuni social network e pubblicizzava Football Index, una piattaforma di gioco d’azzardo che permette di scommettere […]

Ingannevole la pubblicità di ProLon che vanta proprietà terapeutiche per il kit della dieta Mima Digiuno

Il Comitato di Controllo con ingiunzione n. 54/2019 ha ritenuto contrario all’art. 2 c.a. il messaggio pubblicitario comparso sulla Gazzetta di Parma dal titolo “Dieta mima-digiuno: la scienza conferma utilità per cuore, diabete, cancro e invecchiamento”. Il titolo era accompagnato dall’immagine del prof. Umberto Veronesi e attraverso un link rinviava al sito dell’inserzionista www.prolon.it. Ad […]

La Corte di Giustizia UE conferma che Facebook potrà essere costretta a rimuovere post diffamatori worldwide

Dopo le Conclusioni rese dall’Avvocato Generale lo scorso giugno (precedentemente commentate), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata il 3 ottobre scorso  sulla domanda pregiudiziale propostale nel procedimento Eva Glawischnig-Piesczek c. Facebook Ireland Limited (C-18/18). La vicenda riguardava la pubblicazione di un commento diffamatorio ai danni della parlamentare austriaca, che aveva ottenuto un’ordinanza […]