Archivio Categoria: internet service provider

Facebook condannata in Italia per concorso in violazione di diritto d’autore. Non trova applicazione l’esenzione di responsabilità, quando l’hosting resta inerte dinanzi alla notizia dell’illecito, da chiunque questa provenga

Il Tribunale di Roma, in data 15.2.2019, ha condannato Facebook Inc. e Facebook Ireland Limited per violazione di diritto d’autore e diffamazione in relazione alla presenza sul social di una pagina dedicata ad un cartoon giapponese, in cui venivano postate fotografie ritraenti la cantante della sigla, pesanti insulti nei confronti della stessa e della emittente […]

Il Regolamento UE n. 910 del 2014 in tema di identificazione elettronica e servizi fiduciari per le transazioni elettroniche.

A decorrere dal 1° luglio 2016 entrerà in vigore il Regolamento UE n. 910 del 2014 del 23 luglio 2014 che abroga la Direttiva 1999/93/CE attualmente vigente in materia di firme elettroniche, e introduce alcune rilevanti disposizioni in tema di identificazione elettronica e dei cd. “servizi fiduciari”, con il dichiarato obiettivo di rafforzare la fiducia […]

L’indagine del Garante della Privacy su app e siti web utilizzati da bambini

Il 12 maggio scorso, 28 Autorità di tutto il mondo – unite nel Global Privacy Enforcement Network (“GPEN”), la rete internazionale nata per rafforzare la cooperazione tra le Autorità privacy di diversi Paesi – hanno dedicato la propria attività allo svolgimento di uno “sweep”, ovvero di una indagine a tappeto sulla privacy dei bambini, con particolare […]

AGCM sanziona l'illecito utilizzo di Adwords

Con i Provvedimenti n. 25349 e n. 25351, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (di seguito “AGCM”), nel corso dell’adunanza del 25 febbraio u.s., ha sanzionato due professionisti nel settore dell’arredamento, per l’utilizzo del servizio Adwords con modalità ritenute ingannevoli per il consumatore. In entrambi i casi i professionisti, mediante il servizio Adwords messo a disposizione dal motore di […]

Il principio di proporzionalità nella giurisprudenza dell'AGCOM

Con Delibera n. 48/15/CSP, del 25 marzo 2015, l’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (di seguito, “AGCOM”), ha stabilito che la singola violazione del diritto d’autore commessa su una pagina internet, non può dare luogo alla disabilitazione dell’accesso all’intero sito web, per mancanza di proporzionalità tra l’illecito commesso e la sanzione prevista. Nel caso oggetto […]

Il Garante Privacy sul diritto all'oblio e allo "snippet"

Il Garante Privacy, con un recente Provvedimento, è intervenuto sul tema del diritto all’oblio, rendendo una interessante decisione riguardo le brevi sintesi che vengono automaticamente generate dai motori di ricerca al momento dell’utilizzo (cd. snippet). Una persona che era stata sottoposta ad inchiesta giudiziaria, aveva richiesto l’intervento del Garante affinché ordinasse al colosso di Mountain View […]

Report 2014 sul behavioral advertising in Europa

La European Interactive Digital Advertising Alliance (EDAA) ha recentemente pubblicato il Report relativo alle attività svolte nel corso del 2014. Il documento riporta in dettaglio il lavoro che è stato svolto dall’associazione sul territorio europeo, con lo scopo di ottenere una maggiore trasparenza ed un maggior controllo da parte dei consumatori in tema di Behavioral Advertising – […]

La DMCA’ Safe Harbor non è un esimente applicabile a Grooveshark

Una recente decisione della US District Court di Manhattan ha ritenuto di non poter applicare al noto sito di musica on line la clausola di esclusione della responsabilità cd. safe harbor, disciplinata negli States dal Digital Millennium Copyright Act (DMCA) . Grooveshark è una piattaforma on line famosa per dare la possibilità ai propri utenti […]

Il regolamento AGCOM sul diritto d’autore online al vaglio della Corte Costituzionale

Il Tar del Lazio, con due ordinanze depositate la scorsa settimana nell’ambito dei ricorsi promossi avverso il regolamento Agcom sulla tutela del copyright online, ha disposto la sospensione dei relativi giudizi, sollevando una questione di legittimità avanti la Corte costituzionale. Il collegio, investito del compito di valutare la legittimità del regolamento in questione ed analizzato […]

Social networks ed il cd. "diritto all'oblio"

La Corte di Giustizie della Comunità Europea solo pochi mesi fa stabilito l’obbligo per Google di cancellare le voci della propria SERP (Search engine results page) contenenti dati di soggetti che ne chiedono la rimozione (di tale pronuncia avevamo trattato in modo approfondito qui). In breve, la Corte del Lussemburgo ha ritenuto ogni soggetto titolare del diritto […]