La forma della scatola delle Tic Tac è un marchio valido nell’Unione Europea.

Lo scorso 6 marzo la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata sulla validità nell’Unione Europea della registrazione come marchio internazionale della forma della scatola delle caramelle Tic Tac, con deposito effettuato dalla Ferrero S.p.A. con estensione in tutti gli Stari Membri Ue per la prima volta nel 1973. La Corte ha confermato in toto la precedente decisione del 3 ottobre 2017 del Tribunale dell’Unione Europea (a sua volta a conferma di precedente provvedimento dell’EUIPO), che aveva decretato l’invalidità del disegno comunitario n. 826 680-0001, depositato nel 2007 dalla società polacca B.M.B., corrispondente ad un barattolo per dolciumi del tutto simile alla forma della scatola di Tic Tac. con differenze minime quali i bordi stondati e la presenza di un’etichetta colorata con il nome del diverso prodotto, chiamato “Mik Maki”.
La Corte ha rigettato, in questo senso, le argomentazioni proposte dalla B.M.B., secondo la quale la registrazione della Ferrero consisteva in un marchio figurativo (e non di forma) e che in ogni caso l’insieme degli elementi dominanti del proprio design (tra cui il diverso logo stampato sulla scatola) avrebbe permesso una differenziazione tra i due segni.
La Corte ha fatto applicazione dell’art. 25, comma 1, lettera e) del Regolamento europeo n. 6/2002 sui disegni e modelli comunitari, che prevede che un disegno comunitario può essere dichiarato nullo anche qualora “in [tale] disegno o modello successivo è utilizzato un segno distintivo, e il diritto comunitario o la legislazione dello Stato membro interessato cui è soggetto il segno distintivo conferiscono al suo titolare il diritto di vietarne l’uso“.
La decisione è dunque un esempio interessante di applicazione delle norme che impediscono la registrazione di un disegno in ragione dell’esistenza di un segno distintivo anteriore di diversa natura con esso confliggente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *