Pubblicazione di immagini e video online e tutela della privacy: i consigli del Garante per la protezione dei dati personali

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato un vademecum intitolato “Consigli per tutelare la tua privacy se metti immagini online”, invitando a prestare attenzione quando si pubblicano immagini o video online e suggerendo alcuni accorgimenti per la tutela della privacy. La pubblicazione  si inserisce nella strategia  per l’educazione digitale, soprattutto dei più giovani, in merito a ruolo e responsabilità di social network e siti web.

In particolare, si suggerisce quanto segue:

  • qualora si intendano pubblicare immagini o video di altre persone, a seguito di consenso della persona interessata, è opportuno l’inserimento di apposito tag;

 

  • Circa il tema della visibilità online, è necessario tenere presente e verificare chi può effettivamente vedere il materiale pubblicato. Si sottolinea peraltro come i principali social media consentano di scegliere se immagini e filmati che si pubblicano saranno visibili a tutti gli utenti, oppure solo a determinate liste di persone, consentendo inoltre di applicare scelte come: bloccare l’inserimento di tag con il proprio nome nelle immagini o video postati da altre persone, autorizzare solo alcune persone a taggare il materiale con il proprio nome, ricevere un messaggio di avviso se qualcuno collega il proprio nome ad un’immagine o filmato in modo che sia possibile approvare o rifiutare il tag;

 

  • Circa l’autorizzazione all’accesso alle foto o ai filmati caricati da parte delle applicazioni utilizzate, è opportuno informarsi e riflettere sulla finalità della stessa, per capire come potrebbero essere utilizzate o diffuse le proprie immagini o i propri video;

 

  • Circa il tema della permanenza online e dell’eliminazione del materiale pubblicato, è necessario tenere conto della difficoltà di eliminare il materiale pubblicato e delle sue possibili tracce persistenti in rete, in ragione di possibili copie, condivisioni, o diffusione su altri siti web o social network.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *