Avviata istruttoria dell’AGCM nei confronti di alcuni influencer per pubblicità occulta

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (“AGCM”) ha avviato un’istruttoria nei confronti della branch italiana della British American Tobacco – BAT Italia S.p.a. – e di alcuni noti influencer (Comunicato Stampa).

Gli influencer, legati da un rapporto commerciale con l’azienda, al fine di promuovere la visibilità del prodotto commercializzato da BAT, il Glo Hyper, avevano esortato i propri follower a pubblicare contenuti con gli hashtag della campagna volta a pubblicizzare il dispositivo.

È evidente che dalla moltiplicazione dei post con i tag del marchio scaturisce un effetto pubblicitario, il quale tuttavia non è riconoscibile dal consumatore, in quanto – nei post stessi – non sono presenti avvertenze grafiche o testuali che consentono di identificarne la finalità promozionale.

Tali modalità di comunicazione, come sostiene la stessa Autorità, sono apparentemente neutrali e disinteressate, ma in realtà strumentali a promuovere un prodotto e, come tali, in grado di influenzare le scelte del consumatore”.

L’AGCM ha pertanto contestato la diffusione dei post sui profili Instagram degli influncer ed ha avviato un’indagine con l’ausilio del Nucleo Speciale Antitrust della Guardia di Finanza, ricordando che il divieto generale di pubblicità occulta ha portata generale e deve perciò essere applicato anche alle comunicazioni diffuse dagli influencer tramite social network”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *