Archivio Categoria: internet service provider

Produttore di smartwatch e responsabilità per violazione di diritti d’autore

La High Court of England & Wales è stata chiamata a decidere su un caso di contraffazione avente ad oggetto la realizzazione, da parte di sviluppatori terzi, di app che recavano facciate riprese dagli orologi dell’azienda Swatch (registrate come marchi), rese disponibili sul Samsung Galaxy App Store e utilizzabili come sfondo degli smartwatch da essa […]

Utilizzo di un marchio da parte di un intermediario online: opinione dell’AG nel caso Louboutin

In data 2 giugno 2022, l’avvocato generale Szpunar ha presentato le proprie conclusioni nelle cause riunite C-148/21 e C-184/21, Christian Louboutin c. Amazon Europe Core Sàrl, Amazon Eu Sàrl, Amazon Services Europe Sàrl e Christian Louboutin c. Amazon.com, Inc., Amazon Services LLC. Secondo l’avvocato generale, “non si può ritenere che il gestore di una piattaforma […]

La responsabilità dell’Internet Service Provider secondo la England and Wales High Court

Nel Regno Unito, cinque siti web gestiti dall’estero fornivano collegamenti illegali a grandi quantità di contenuti audiovisivi protetti da copyright, ospitati da siti terzi e disponibili in streaming. Alcuni tra i più grandi produttori di contenuti audiovisivi, tra cui Disney e Netflix, si sono rivolti alla giustizia britannica, anche in quanto titolari dei diritti di […]

La Corte di Giustizia si pronuncia sul principio di neutralità della rete

Pronunciandosi nelle cause C-854/19, C-5/20 e C-34/20 (Vodafone e Telekom Deutschland, 2.09.2021), la Corte di Giustizia UE ha concluso che le limitazioni della larghezza di banda internet, della condivisione della connessione o dell’utilizzo in roaming sono incompatibili con il diritto dell’Unione. Il caso concerne offerte commerciali di operatori internet in territorio tedesco, che consentivano agli […]

La CGUE si pronuncia sulla portata della nozione di “indirizzo”, ai sensi dell’art. 8, par. 2, lett. a) della Direttiva 2004/48/CE sul rispetto dei diritti di proprietà intellettuale.

Con sentenza pubblicata il 9 luglio scorso (causa C-264/19), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è espressa sulla portata applicativa dell’art. 8 della Direttiva 2004/48/CE. Tale norma attribuisce al soggetto che lamenta la violazione di un diritto di proprietà intellettuale il diritto di richiedere all’autorità giudiziaria competente di ordinare all’autore della violazione o ai […]

La CGUE si pronuncia sul trasferimento dei dati di traffico e localizzazione degli utenti alle Autorità Statali per finalità di sicurezza nazionale

Con sentenza pubblicata il 6 ottobre 2020 u.s. (causa C‑623/17), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è espressa sulla legittimità della sezione 94 del Telecommunications Act, emanato dal Parlamento del Regno Unito nel 1984. Tale legge consente al Segretario di Stato di richiedere ai fornitori di servizi di comunicazione elettronica – qualora lo ritenga […]

L’AGCOM sanziona Google per violazione delle norme sulla pubblicità di giochi e scommesse

Il Consiglio dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni (AGCOM), in data 22 ottobre 2020, ha comminato una sanzione amministrativa pecuniaria nei confronti della società Google Ireland Limited per violazione del divieto di pubblicità relativa a giochi o scommesse con vincite di denaro, nonché al gioco d’azzardo. Il nostro ordinamento (D.L. n. 87/2018, art. 9, comma […]

La Corte di Giustizia UE conferma che Facebook potrà essere costretta a rimuovere post diffamatori worldwide

Dopo le Conclusioni rese dall’Avvocato Generale lo scorso giugno (precedentemente commentate), la Corte di Giustizia dell’Unione Europea si è pronunciata il 3 ottobre scorso  sulla domanda pregiudiziale propostale nel procedimento Eva Glawischnig-Piesczek c. Facebook Ireland Limited (C-18/18). La vicenda riguardava la pubblicazione di un commento diffamatorio ai danni della parlamentare austriaca, che aveva ottenuto un’ordinanza […]

Il Tribunale di Milano ordina ai fornitori di servizi di connettività di inibire l’accesso a siti di pirateria online.

Il Tribunale di Milano, con quattro provvedimenti cautelari (ord. 28 marzo 2019, 2 maggio 2019, 21 e 22 maggio 2019), è tornato a pronunciarsi sulla pirateria online e sul ruolo dei fornitori di servizi di accesso ad Internet, i c.d. Internet Service Provider (“ISP”) di mere conduit, come definiti dall’art. 12 della Direttiva 2000/31/CE, Direttiva “E-Commerce” (Semplice trasporto (“mere […]

L’opinione dell’Avvocato Generale UE: Facebook può essere costretta a rimuovere i post diffamatori worldwide

La vicenda ha avuto inizio con la pubblicazione di un commento diffamatorio ai danni di Eva Glawischnig-Piesczek, ex deputata della Camera dei Rappresentanti del Parlamento austriaco, presidente del gruppo parlamentare e portavoce nazionale dei Verdi. In particolare, il commento, consultabile da qualunque utente del social network, si riferiva all’articolo “I Verdi: a favore del mantenimento […]