ESMA lancia un’azione comune con le autorità nazionali circa il marketing dei prodotti finanziari

L’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA), l’autorità di regolamentazione e vigilanza dei mercati finanziari dell’UE, sta avviando un’azione comune di vigilanza (CSA) con le autorità nazionali competenti sull’applicazione delle norme della Direttiva UE MiFID II (Markets in Financial Instruments Directive, n. 2014/65) in materia di comunicazioni di marketing in tutta l’Unione europea (UE).

Nel corso del 2023, le autorità nazionali garanti della concorrenza verificheranno se le comunicazioni di marketing (compresi gli annunci pubblicitari) sono corrette, chiare e non ingannevoli e come le imprese selezionano i destinatari delle medesima, soprattutto nel caso di prodotti di investimento più rischiosi e complessi.

Verrà preso in considerazione anche il marketing e la pubblicità delle aziende attraverso canali come app, siti web, social media e collaborazioni con affiliati come gli influencer.
Infine, l’indagine sarà anche l’occasione per raccogliere informazioni su eventuali pratiche di greenwashing osservate nelle comunicazioni di marketing e nelle pubblicità.
Per maggiori approfondimenti, si veda la notizia, come pubblicata sul sito internet di ESMA), al presente link).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *