il Tribunale UE annulla la decisione dell’EUIPO che aveva dichiarato la decadenza del marchio Ballon d’Or

Il marchio Ballon d’Or è conosciuto dagli appassionati di calcio, perché relativo ad uno tra premi più ambiti per un calciatore professionista.

La decisione in commento (T-478/21, del 6.7.2022, disponibile al presente link) concerne la decadenza per non uso ultra-quinquennale del marchio, in relazione ad alcuni tra i servizi che rivendica. In particolare, il Tribunale ha annullato la pronuncia dell’EUIPO, il quale, su richiesta della società Golden Balls, aveva ritenuto il marchio decaduto per tutti i prodotti e servizi per i quali era stato registrato, ad eccezione di stampati, libri e riviste, nonché dei servizi relativi all’organizzazione di competizioni sportive e di premiazioni.

Il Tribunale UE, in riforma della decisione in sede EUIPO, l’ha annullata nella parte in cui dichiara la decadenza del marchio per i servizi di intrattenimento. Secondo i Giudici, infatti, l’organizzazione, con il marchio contestato, della cerimonia di premiazione del Pallone d’Oro deve essere qualificata come prestazione di un servizio di intrattenimento, per cui può ritenersi che il marchio sia stato oggetto d’uso effettivo per tali servizi.

Sandro Schuh, Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *