News

Chi può dirsi autore dell’opera? Cattelan vince la causa contro Druet

In data 8 luglio 2022, il Tribunale di Parigi si è pronunciato su una controversia che vedeva contrapposti lo scultore Daniel Druet e Maurizio Cattelan. Il primo rivendicava la paternità di alcune statue commissionate dal noto artista italiano e realizzate dal ceroplasta francese tra il 1999 e il 2006 (incluse opere come Him, o La […]

Design: il rapporto tra margine di libertà dell’autore e affollamento del mercato

In una recente sentenza in materia di disegni e modelli (Sentenza del 15 giugno 2022, T-380/20), il Tribunale dell’Unione Europea ha fornito interessanti chiarimenti sul tema del margine di libertà dell’autore ai sensi dell’art. 6, par. 2 del Regolamento sul design comunitario (Regolamento CE 12 dicembre 2001, n. 6/2002) e sul suo rapporto con il […]

Absolut: la forma della bottiglia è registrabile come marchio

In data 3 giugno 2022, nel caso R 1839/2021-5, la quinta Commissione di ricorso dell’EUIPO si è pronunciata sulla registrazione di un marchio tridimensionale. La domanda di registrazione oggetto di valutazione concerne la forma di una bottiglia di vodka del brand Absolut. La Commissione di ricorso ha ritenuto il marchio dotato di carattere distintivo, affermando […]

Beni virtuali, NFT e metaverso: l’EUIPO fornisce chiarimenti per la registrazione di marchi

L’Ufficio europeo per la proprietà intellettuale (EUIPO) ha pubblicato un’informativa (“Key User Newsflash”) sulle corrette modalità di registrazione di marchi legati a beni virtuali, NFT o metaverso. L’EUIPO, prendendo atto del gran numero di domande di registrazione di marchi UE collegati a beni virtuali, ha chiarito che questi rientrano nella classe 9 della Classificazione di […]

Il nuovo regolamento UE sugli accordi verticali

È entrato in vigore il 1° giugno scorso il regolamento UE 720/2022, nuovo regolamento di esenzione per categoria dedicato agli accordi verticali. Il testo sostituisce il precedente regolamento 330/2010, apportando varie modifiche volte a chiarire, semplificare e aggiornare la disciplina, tenendo conto degli sviluppi di mercato, inclusi la crescita dell’e-commerce e lo sviluppo delle piattaforme […]

Made in Italy: la Cassazione sull’uso del marchio che induca il consumatore a ritenere il prodotto di origine italiana

Con sentenza del 23 giugno scorso (Cass. civ., sez. I, ord., 23 giugno 2022, n. 20226), La Cassazione si è pronunciata in materia di Made in Italy, in una vicenda relativa alla commercializzazione di calzature fabbricate in Cina e contraddistinte da un marchio costituito da un nome italiano. Sebbene i prodotti presentassero l’indicazione del Paese […]

Moda, diritto d’autore e concorrenza sleale: il Tribunale di Milano respinge il reclamo di Max Mara

Il Tribunale di Milano ha rigettato il reclamo proposto da Max Mara contro l’ordinanza del 3 marzo 2022, che aveva respinto le domande cautelari di Max Mara nei confronti di MANGO ITALIA s.r.l., alla quale venivano contestate condotte di concorrenza sleale nonché di violazione delle norme in tema di diritto d’autore, conseguenti alla commercializzazione di […]

Distribuzione selettiva e vendita non autorizzata di prodotti al di fuori della rete distributiva

Con ricorso ex art. 700 c.p.c., la Iginio Massari S.r.l. ha agito in giudizio davanti al Tribunale di Milano nei confronti della rete di supermercati G.S. S.p.a., chiedendo di ordinare la immediata cessazione della vendita dei prodotti lievitati o di qualsivoglia altro bene di titolarità della ricorrente (nel caso di specie, trattavasi di panettoni) rinvenuto […]

Produttore di smartwatch e responsabilità per violazione di diritti d’autore

La High Court of England & Wales è stata chiamata a decidere su un caso di contraffazione avente ad oggetto la realizzazione, da parte di sviluppatori terzi, di app che recavano facciate riprese dagli orologi dell’azienda Swatch (registrate come marchi), rese disponibili sul Samsung Galaxy App Store e utilizzabili come sfondo degli smartwatch da essa […]

Tutela dello slogan: diritto d’autore e interferenza del marchio

La Corte di cassazione con sentenza del 14 marzo 2022, n. 8276 si è espressa circa la proteggibilità come opera dell’ingegno dello slogan pubblicitario “500% FIAT” di Stellantis. La Cassazione ha rilevato che l’impiego di due marchi forti (“500” e “FIAT”) avrebbe un effetto di trascinamento della parte non notoria (nel caso di specie, il […]